Ultimo aggiornamento 4 Giugno 2024

Ho potuto incontrare Alis Ray grazie a Max Bellè, mio ex collega di quando ho lavorato a Radio Babilonia (emittente di Viareggio, adesso chiusa, NdR).
Max sostiene dal punto di vista della promozione il progetto Alis Ray e, essendo già stato da me “torturato”, mi ha proposto di fare due chiacchiere con Annalisa Stecconi.
Si chiama così Alis e le chiedo subito se posso scrivere come si chiama realmente. Così, giusto per testare se sia affetta dalla sindrome di quegli artisti che usano un nome d’arte e vogliono cancellare quello vero.
È andata bene: mi ha detto che posso chiamarla Annalisa. Mi piace!

alis ray cantautrice
cinzia donati giornalista e blogger 2

Sono Cinzia.
Faccio – con calma! – la giornalista e la blogger, con un occhio attento alla socialsfera.
Amo intercettare e raccontare persone, personaggi e luoghi da scoprire attraverso le interviste, che chiamo scherzosamente “torture”!

Sono appassionata di tecniche e interventi mirati a dare visibilità, come ad esempio la tortura personalizzata o il corretto uso dei social.
Contattami! oppure guarda i miei servizi qui

La tortura!

La musica è un hobby o un lavoro?
È un lavoro. Sono una cantautrice.

Da piccola dicevi che da grande avresti fatto…?
A 4 anni mi hanno chiesto che lavoro volevo fare e ho risposto “la cantante”. Poi però non mi sono potuta iscrivere al Conservatorio per vicissitudini che me l’hanno impedito. A 28 anni ho iniziato un percorso di autoconsapevolezza che, tra le tante cose, mi ha fatto anche riemergere il desiderio di cantare. E infatti, circa 4 anni fa, ho deciso di provarci seriamente. Ho iniziato a studiare e a scrivere le prime canzoni…

alis ray cantautrice

“A 4 anni mi hanno chiesto che lavoro volevo fare e ho risposto ‘la cantante'”

A cosa stai lavorando al momento?
Al prossimo album. Il primo album, che uscirà prossimamente, è già pronto e sto lavorando al secondo: ho sistemato i testi e devo fare la produzione musicale.

Se tu fossi un giornalista che recensisce una tua performance, cosa ti piacerebbe vedere scritto?
Sarebbe bello leggere che è stato uno spettacolo emozionante, che ha raggiunto i cuori delle persone, curato nei dettagli della scenografia e della qualità sonora. Vorrei che fosse evidenziato come un momento memorabile per le persone che hanno partecipato, come un momento di gioia, che gli abbia permesso di entrare in maggiore contatto con se stessi.

Se invece tu dovessi descrivere in poche parole la tua voce, cosa scriveresti?
Scriverei che è una voce calda e intensa, che esce dall’anima.

“Non bisogna mai arrendersi”

Qual è la difficoltà più importante – se c’è – che incontri nella tua professione?
La difficoltà più grande è restare sempre con i piedi per terra e non farsi prendere da scintillii e lusinghe, per non far crescere l’ego e uscire dal binario di ciò che è il mio scopo con la musica.

L’esperienza che fino ad ora ti ha dato più soddisfazione?
Quando ho cantato nel mio paesello e sono venuti tutti a sentirmi, è stata una gioia e un divertimento unico!

Il complimento ricevuto che ti ha fatto più piacere?
Quando ho visto persone di fronte a me sinceramente coinvolte ed emozionate profondamente.

Invece la critica che ti ha dato più fastidio?
Quando mi è stato detto che non ce l’avrei mai fatta perché la mia voce era mediocre.

“Per crescere è necessario collaborare con professionisti”

A livello di formazione, per un aspirante cantautore secondo te qual è la cosa assolutamente da fare, di cui non si può fare a meno?
Studiare, allenarsi costantemente, curare il nostro strumento anche con l’alimentazione, spogliarsi del superfluo per essere sempre più veri. Sperimentare sempre per crescere e confrontarsi con professionisti per migliorarsi.

Invece la cosa assolutamente da non fare?
L’opposto di ciò che ho detto prima, ma soprattutto il negarsi la possibilità di provarci o l’arrendersi ai primi giudizi o ai “no”. Non bisogna mai arrendersi.

alis ray cantautrice

Come ti promuovi?
Mi appoggio all’ufficio stampa di Marco Stanzani “Red&Blue”. Per crescere è necessario collaborare con professionisti.

Usi i social? Cosa ne pensi?
Sì, certo, li uso, anche facendo delle sponsorizzate per promuovere i live e penso che siano necessari oggi. Se si trova la chiave giusta con la giusta cadenza, si ha la possibilità di interfacciarsi con un numero importante di persone.

Come hai conosciuto Max Bellè, sostenitore del progetto Alis Ray?
(Ho “torturato” Max Bellè qui)
Durante un’intervista su Dolce Alice Live.

Progetti futuri?
La partecipazione al Festival di San Marino 2024.

alis ray una voce per san marino

Alis Ray al Festival Zocca Paese della Musica

Alis Ray ha partecipato al Festival Zocca Paese della Musica, l’unico festival che offre l’opportunità di aprire i concerti Vasco Live 2024.
Nel teatro di Zocca si sono esibiti 17 gruppi da tutta Italia – selezionati tra 518 artisti provenienti da tutta Europa – davanti ai collaboratori di Vasco e 11 sono stati i vincitori, fra cui la nostra Alis!
Organizzato dal Comune di Zocca in collaborazione con Vasco Rossi, in palio c’era la possibilità di aprire i concerti live 2024 di Vasco.

alis ray al festival zocca paese della musica

Chi è Alis Ray

Nata a: Parma
il: 9 ottobre 1988
Vive a: Milano
Pregio: credere nella forza della speranza
Difetto: la testardaggine

Dove possiamo trovarla

alisray.com
alisraymusic@gmail.com

alis ray cantautrice copertina set me free from myself
alis ray cantautrice copertina singolo padroni del niente

Biografia breve di Alis Ray

(Versione più approfondita su alisray.com)
Alis Ray, all’anagrafe Annalisa Stecconi, è una cantautrice italiana, che desidera condividere attraverso la musica, la resilienza e le scoperte che ha fatto e che continua a fare, nel cammino interiore di conoscenza di sé.
Fin da bambina si manifesta molto sensibile e inizia a porsi tutte quelle domande esistenziali per comprendere la vita e il suo senso.
La sua ispirazione proviene da quei grandi uomini e donne che, grazie al loro genio, al loro coraggio e al loro amore, hanno compiuto gesti che hanno lasciato un segno indelebile del loro passaggio sulla terra.
Essi sono la dimostrazione che ogni essere umano può diventare un essere straordinario e fare il bene per se stesso e per gli altri.
Le sue canzoni, infatti, parlano di ciò che possiamo diventare se impariamo a liberare il nostro potenziale, partendo dalla conoscenza di sé, che necessita di un’autoconsapevolezza più profonda di quella che sperimentiamo quotidianamente.
Alis vuole condividere con le persone a lei care e con chi lo desidera e lo ricerca, se stessa e le sue piccole grandi illuminazioni che le hanno permesso di cambiare la visione della vita, delle cose e della gente, affinché anche gli altri se ne possano avvantaggiare per cambiare la propria storia e dirigere così il proprio destino.
Alis afferma che tutti noi possiamo cambiare se lo desideriamo ardentemente e se utilizziamo degli strumenti orientanti come la meditazione e l’osservazione di sé e grazie a questo possiamo accedere a una nuova vita.
Nel 2022 escono i singoli “Vivere il cuore” e “Sei con me”.
Nel 2023 vengono pubblicati i brani “Cambia adesso”, “Set me free from myself” e “Padroni del niente”.
“Set me free from myself” si classifica in finale alla 36esima edizione di San Remo Rock.
Nel 2024 si attende l’uscita del nuovo singolo “Occhi nuovi”, che sarà disponibile sulle piattaforme digitali di streaming dal 17 gennaio e in rotazione radiofonica dal 19 gennaio.

alis ray cantautrice copertina occhi nuovi

Li torturo tuttiiiii!!!
Ti piacerebbe essere torturato, ehm… intervistato da me?
Ti piacerebbe parlare di te e raccontare ciò che fai, la tua attività, la tua professione?

L’intervista ti farà uscire dall’invisibilità!
Dai un’occhiata a come funziona! –> Cosa posso fare per te

*Cosa puoi fare per me?*
condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso
iscriverti alla Newsletter per non perderti nessun articolo! Compila il form in home page

In un anno questo sito è stato letto da oltre 33mila persone, che hanno consultato oltre 48mila articoli (Analytics 15/7/2024). Scrivimi a cinzia@lastanzadelletorture.com per avere il media kit dettagliato