Ultimo aggiornamento 5 Giugno 2024

Anche per l’ottava edizione del progetto Binario 10 (che in realtà si chiama “Binar10”, ma per motivazioni tecniche legate ai motori di ricerca scrivo nella forma “Binario 10”), ho il piacere e l’onore di seguire da vicino – e documentare con foto e video che pubblico sui miei canali social e che confluiranno poi a fine lavori in un articolo dedicato – le fasi della creazione dell’opera che il carrista-artista costruttore del Carnevale di Viareggio Matteo Raciti, vincitore della seconda categoria dell’ultima edizione, realizza in via Ponchielli a Viareggio, luogo dell’incidente ferroviario del 29 giugno 2009, che sta rinascendo proprio grazie a questo progetto che coinvolge diversi artisti e li vede impegnati nella realizzazione di murales sul muro che costeggia la linea ferroviaria.

La tua opera per Binar10?
“Un giovane con le ali spiegate che sogna di volare sospeso nel tempo”

matteo raciti chi e l artista di binario 10 ottava edizione 2024
Matteo di fronte al muro di Binar10 prima di iniziare il lavoro

Parliamo di Matteo Raciti: chi è e cosa fa

Una “mini tortura” per scoprirlo più da vicino!

Quando ti chiedono che lavoro fai, cosa rispondi?
Rispondo che mi occupo di scultura, scenografia, teatro. Se me lo chiedi con filtro della poesia dico che mi piace creare spazi di evasione dalla realtà.

Dove e quando sei nato? Dove vivi?
Sono nato a Catania il 17 giugno del 1986, vivo e lavoro a Viareggio da 8 anni.

matteo raciti chi e l artista di binario 10 ottava edizione 2024

Come hai iniziato nel campo dell’arte?
Sin da piccolo ispirato da una grande e inspiegabile passione, ho fatto vera e propria vita di bottega nei cantieri per la realizzazione dei carri allegorici e grotteschi di Acireale (Catania), occupandomi poi della modellazione dell’argilla, del ferro e della cartapesta sin dall’età di 18 anni. Poi, dopo la laurea in architettura con una tesi sperimentale in scenotecnica, nel 2015 mi sono trasferito a Pietrasanta facendo pratica nello studio dello scultore Marcello Giorgi. Lo stesso anno ho cominciato a lavorare nell’hangar del maestro costruttore Alessandro Avanzini e negli anni successivi con l’artista Corinne Roger e la Compagnia del Carnevale. Nel 2016 la mia prima maschera isolata fuori concorso, da lì inizia la mia carriera al Carnevale di Viareggio.

Dovendo dire solo una grande soddisfazione lavorativa avuta finora, così di pancia, quale diresti?
La gioia più grande e intima arriva nel 2017 con l’approvazione del mio primo progetto per il Carnevale di Viareggio e la conseguente realizzazione della mia prima maschera isolata in concorso “Al cospetto del Sig. Ego”, che poi vinse contro ogni pronostico. Al pari di questa emozione, nello stesso anno, la prima scultura, che ho venduto a una collezionista fiorentina alla Mostra Internazionale dell’Artigianato a Firenze, mi ha incoraggiato a continuare e credere nel sogno di vivere d’arte.

cinzia donati giornalista e blogger 2

Sono Cinzia.
Faccio – con calma! – la giornalista e la blogger, con un occhio attento alla socialsfera.
Amo intercettare e raccontare persone, personaggi e luoghi da scoprire attraverso le interviste, che chiamo scherzosamente “torture”!

Sono appassionata di tecniche e interventi mirati a dare visibilità, come ad esempio la tortura personalizzata o il corretto uso dei social.
Contattami! oppure guarda i miei servizi qui

Come nasce l’idea di realizzare una tua opera per Binario 10?
Ho sempre creduto nell’arte di strada come possibilità di comunicare direttamente con le persone e più in generale con l’umanità. Ho seguito il progetto Binar10 fin dal mio arrivo a Viareggio e mi piace l’idea di donare una mia opera a questa città che è stata così accogliente con me e i miei sogni.

Puoi darci qualche indicazione sul tema che hai scelto per Binario 10?
Il protagonista di “Vivere e Volare” è un giovane con le ali spiegate che sogna di volare sospeso nel tempo, lontano da limiti umani e terreni. In una mano ha un uccellino con le ali spezzate e nell’altra un altro pronto a spiccare il volo. Le nostre ferite e fragilità ci rendono vulnerabili come individui e come società. Le nostre ali talvolta non sono più capaci di sfiorare il vento e librarsi in volo. Sospesi nell’aria tutto si trasforma con cura e leggerezza. Questo volo lo dedico a chi ha perso tutto per l’incidente ferroviario di Viareggio del 29 giugno 2009 e talvolta non riesce a vivere la terra senza pesi sul cuore.

matteo raciti

Progetti futuri?
Continua il mio interesse per le installazioni scultoree pubbliche. Realizzerò un portale scultoreo in ferro e terracotta di grandi dimensioni per Cascina Bauci a La Morra (Cuneo). Racconterà in forma poetica e interattiva l’omonima città invisibile di Italo Calvino. Un’altra grande scultura in ferro e terracotta prenderà vita per il bed and breakfast “Il dondolo blu” a Firenze e sarà un nido nascosto nel cuore della città. A breve infine inizierò il progetto per il nuovo carro allegorico per il Carnevale di Viareggio, ma questo è un segreto che sarà reso pubblico il 10 agosto con un grande evento alla Cittadella del Carnevale a cui siete tutti invitati/e!

matteo raciti chi e l artista di binario 10 ottava edizione 2024

“Sin da piccolo ho fatto vita di bottega nei cantieri per la realizzazione dei carri di Acireale”

Cosa è Binario 10?

Il progetto Binario 10, che in realtà si chiama Binar10, promosso (e marchio registrato) dal Soroptimist International Club Viareggio-Versilia, con la direzione artistica di Bruno Ialuna, ha preso forma nel 2019, quando dieci street artist hanno disegnato i murales che hanno conferito un’immagine nuova e artistica al muro di via Ponchielli, luogo del disastro ferroviario di Viareggio del 29 giugno 2009.
Quel percorso, avviato nel 2019 con i dieci street artist Marco Fine, Carlo Galli, Blub, Exit Enter, Ache77, Miles, Oblo, Libertà, A m’l rum da me e Aleandro Roncarà e proseguito poi con Maupal nella seconda edizione, con Elisa Tamburrini e Cibo nella terza edizione, con Alicè nella quarta edizione, con Silvia Cirri e Michele Cinquini nella quinta edizione, con gli alunni del Piaggia, MUZ, Nian e LDB nella sesta edizione, con Jacopo Allegrucci nella settima edizione, è tornato a prendere forma, in questa che possiamo chiamare “ottava edizione”.

matteo raciti

Tutto Binario 10 minuto per minuto!

Qui ho raccontato e documentato la prima edizione di Binario 10
Qui ho intervistato Maupal, l’artista di Binario 10 seconda edizione
Qui ho raccontato giorno per giorno la seconda edizione di Binario 10
Qui ho intervistato Elisa Tamburrini e Cibo, gli artisti di Binario 10 terza edizione
Qui ho raccontato giorno per giorno la terza edizione di Binario 10
Qui ho intervistato Alicè, l’artista di Binario 10 quarta edizione
Qui ho raccontato giorno per giorno la quarta edizione di Binario 10
Qui ho intervistato Silvia Cirri e Michele Cinquini, gli artisti di Binario 10 quinta edizione
Qui ho raccontato giorno per giorno la quinta edizione di Binario 10
Qui ho raccontato la sesta edizione di Binario 10
Qui ho intervistato Jacopo Allegrucci, l’artista di Binario 10 settima edizione
Qui ho raccontato la settima edizione di Binario 10

Li torturo tuttiiiii!!!
Ti piacerebbe essere torturato, ehm… intervistato da me?
Ti piacerebbe parlare di te e raccontare ciò che fai, la tua attività, la tua professione?

L’intervista ti farà uscire dall’invisibilità!
Dai un’occhiata a come funziona! –> Cosa posso fare per te

*Cosa puoi fare per me?*
condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso
iscriverti alla Newsletter per non perderti nessun articolo! Compila il form in home page

In un anno questo sito è stato letto da oltre 33mila persone, che hanno consultato oltre 48mila articoli (Analytics 5/6/2024). Scrivimi a cinzia@lastanzadelletorture.com per avere il media kit dettagliato