Ultimo aggiornamento 14 Gennaio 2024

Come molti di voi sanno, sono appassionata di performance e installazioni artistiche e mi piace raccontarle ai miei lettori, che nella sezione Dettagli di Toscana possono trovare tanti spunti e luoghi interessanti da visitare caratterizzati proprio da interventi artistici.

In qualche caso, sono arrivata prima! Ovvero ho parlato di cose di cui ancora nessun collega giornalista aveva parlato.

Questo è uno di quei casi inediti!

Si tratta delle opere di Iacopo Francesco Piccolo, pittore nato a Pietrasanta, che vive a Milano e che mantiene con la terra di origine un legame che si rinnova con questi interventi di cui vi parlerò fra poco.
A Viareggio ha piazzato cinque sue opere.

Andiamo con ordine e raccontiamo tutto con questa tortura!

iacopo francesco piccolo
Iacopo a casa con i suoi quadri. Le montagne sono il Monte Procinto e i Gemelli

La tortura!

La pittura per te è un lavoro o un hobby?
Sono un grande appassionato di pittura e disegno. Adesso mi diverto con questa nuova metodologia di svolgimento delle opere.

“Nuova” in che senso?
Prendo carta da parati adesiva, soprattutto di colori sgargianti e lucidi, e ci disegno sopra con smalti. “Nuova” perché nessuno applica carta da parati adesiva colorata con smalti e disegnata con acrilici. Tendenzialmente si fanno murales, graffiti o scritte. Sono neofita per questa modalità!

In quali città possiamo vedere le tue opere?
Nelle città che amo. Milano, dove vivo, è abbastanza piena, ce ne sono una quarantina. Prima o poi qualcuno mi manda a quel paese, oppure divento famoso! Ne ho applicate anche cinque a Viareggio, perché metà della mia famiglia toscana è originaria di Viareggio.

iacopo francesco piccolo per opera san francesco
Iacopo con la sua opera per Opera San Francesco per i Poveri, in piazza Velasquez a Milano

“Prendo carta da parati adesiva, soprattutto di colori sgargianti e lucidi, e ci disegno sopra con smalti”

cinzia donati giornalista e blogger 2

Sono Cinzia.
Faccio – con calma! – la giornalista e la blogger, con un occhio attento alla socialsfera.
Amo intercettare e raccontare persone, personaggi e luoghi da scoprire attraverso le interviste, che chiamo scherzosamente “torture”!

Sono appassionata di tecniche e interventi mirati a dare visibilità, come ad esempio la tortura personalizzata o il corretto uso dei social.
Contattami! oppure guarda i miei servizi qui

Vediamo le opere di Viareggio qui sotto

iacopo francesco piccolo settembre viareggio
‘Settembre’: “ispirato dalla poesia Pastori di D’Annunzio – i cui versi parlano del ritorno alla nostalgia, al cambiamento ciclico, alle abitudini stagionali – ho disegnato un piccolo angelo che in groppa a un centauro lo guida mentre suona un piffero. Sullo sfondo una grande luna e un cielo stellato”
iacopo francesco piccolo settembre viareggio
‘Settembre’ si trova a Viareggio, sulla Terrazza della Repubblica
iacopo francesco piccolo the power of love viareggio
‘The Power Of Love’: “è l’inizio dell’estate, quando si crede a ogni età che il potere dell’amore possa sconfiggere la razionalità e il passare del tempo”
iacopo francesco piccolo the power of love viareggio
‘The Power Of Love’ si trova a Viareggio, di fianco al Bagno Pinocchio
iacopo francesco piccolo omaggio a giacomo puccini
Omaggio a Giacomo Puccini, “perché in famiglia siamo appassionati di Puccini”
iacopo francesco piccolo omaggio a giacomo puccini
Omaggio a Giacomo Puccini si trova davanti Villa Puccini a Viareggio
iacopo francesco piccolo l attesa è terminata viareggio
‘L’attesa è terminata’: “il 25 dicembre 2023 finalmente il bastimento tanto sognato arriva. Un personaggio misterioso decide incuriosito di visitare questo ex borgo di pescatori e marinai che si chiama Viareggio”
iacopo francesco piccolo l attesa è terminata viareggio
‘L’attesa è terminata’ si trova a Viareggio, sul Molo della Passeggiata
iacopo francesco piccolo 27
‘Où est le bidet?’: “su ordine della sorella Paolina, Napoleone si mette a cavallo e va alla ricerca di un bidet, unico accessorio mancante nel bagno della Principessa. Anche un drone accompagna il Bonaparte nella ricerca!”
iacopo francesco piccolo 28
‘Où est le bidet?’ si trova a Viareggio, davanti al portone di Palazzo Paolina

Come nasce questa tua passione?
La pittura e il disegno sono hobby che porto avanti fin da piccolo. Mio nonno e mia zia, viareggini che hanno dipinto per tutta la vita, mi hanno passato nel DNA questa voglia di disegnare. Mia madre mi racconta che all’età di 4 anni, invece di giocare con le macchinine, avevo un pennarello e continuavo a disegnare.

E la passione poi è andata avanti…
Si è protratta per tutta la vita! Dal 2000 ho iniziato a partecipare a mostre collettive e personali all’interno di gallerie d’arte a Milano, Roma, Firenze. Da circa due anni mi dedico a queste nuove opere. Dalla tela di cotone sono passato alla tela adesiva, che poi applico in maniera quasi ossessiva nelle città che amo.

“Mia madre mi racconta che all’età di 4 anni, invece di giocare con le macchinine, avevo un pennarello e continuavo a disegnare”

Qual è il messaggio?
Tento di mettere queste opere con l’ottica di salvaguardare il muro, magari per coprire qualche scritta volgare. A Milano ad esempio ho coperto tanti falli disegnati sui muri!

Quanto tempo dedichi a questa passione?
Il mio lavoro è di spostarmi in macchina da un cliente a un altro. Gestisco un’impresa di servizi a conduzione familiare. Nel mio tempo libero, tra un appuntamento e un altro, disegno. Invece di andare dallo psicologo, come valvola di sfogo e come tentativo di mantenere un equilibrio psico-fisico, mi è utile disegnare. Posso dire che è una passione salutare, perché mi aiuta a essere più sereno. Dedico metà giornata al lavoro e metà alla passione, senza togliere tempo alla mia famiglia.

Qui sotto alcune opere a Milano

iacopo francesco piccolo omaggio a alda merini
”Una delle mie poetesse preferite. Ho attaccato il mio disegno allo Spazio Alda Merini, dove abitava la stessa Alda, a Milano in via Magolfa n.30. I responsabili dello Spazio mi hanno ringraziato”
iacopo francesco piccolo omaggio a massimo troisi
Omaggio a Massimo Troisi, con frasi tratte da Il Postino, in centro a Milano
iacopo francesco piccolo omaggio a san siro stadio di milano
Omaggio a San Siro, lo stadio di Milano
iacopo francesco piccolo omaggio a san siro stadio di milano
iacopo francesco piccolo per la triennale di milano
Per la Triennale di Milano, alcuni versi dell’Inferno di Dante
iacopo francesco piccolo per la triennale di milano
iacopo francesco piccolo omaggio a giuseppe verdi
Omaggio a Giuseppe Verdi, davanti alla sua statua

Chi è Iacopo Francesco Piccolo

“Sono nato a Pietrasanta nel 1972, località toscana dove si respira ormai da parecchi anni un’aria composta non da polveri sottili, ma da brezze marine contaminate d’Arte.
La mia passione è sempre stata la pittura e il disegno, amore passatomi da mio nonno materno, estroverso pittore viareggino, e da mia madre, molto abile nel disegno.
La mia città è Milano, dove lavoro e vivo con la mia famiglia e che ogni giorno mi fornisce spunti nuovi per dar libero sfogo alle mie molteplici emozioni da trasferire sulla tela o sulle pareti delle città che amo di più, ovvero Milano e Viareggio.
Visioni oniriche e scene surreali sono le mie fondamenta preferite, ove poi costruisco progetti più reali, ma sempre pronti a farti viaggiare con la mente.
Da circa vent’anni partecipo a esposizioni collettive d’arte contemporanea in giro per la Penisola.
Conto anche una decina di personali, allestite soprattutto nella città dove vivo, Milano”.

Dopo la pubblicazione di questo articolo, anche il quotidiano La Nazione ha scritto di Iacopo, prendendo spunto dalla mia intervista 🙂

iacopo francesco piccolo la nazione 3 dicembre 2023

Li torturo tuttiiiii!!!
Hai un bar, un negozio, un luogo dove svolgi il tuo lavoro di cui ti piacerebbe parlare?
Potremmo partire da quel luogo per raccontare ciò che fai, la tua attività, la tua professione!
Ti serve una tortura personalizzata, che ti farà uscire dall’invisibilità!
Dai un’occhiata a come funziona! –> Cosa posso fare per te

*Cosa puoi fare per me?*
condividere questo articolo sui tuoi canali social
• inoltrare il link ai tuoi contatti whatsapp
• lasciare un commento in fondo all’articolo stesso
iscriverti alla Newsletter per non perderti nessun articolo! Compila il form in home page

In un anno questo sito è stato letto da oltre 35mila persone, che hanno consultato oltre 51mila articoli (Analytics 13/2/2024). Scrivimi a cinzia@lastanzadelletorture.com per avere il media kit dettagliato