Showing 28 Result(s)
Interviste

Gabriella Petrucci, detta anche Gabry l’Acchiappavip!

gabriella petrucci l'acchiappavip

Sul biglietto da visita di Gabriella si legge “Buongiorno Principessa” e, sotto il nome, la “professione” (che in realtà è una passione): Acchiappavip. Se frequentate spettacoli, teatri, concerti, festival, sicuramente l’avrete vista: aspetta i vip all’uscita dello spettacolo armata di fogli, pennarelli e macchina fotografica.

Interviste

Francesco Romani: il successo è un viaggio, non la destinazione

francesco romani

Il Maestro Romani ha portato per primo in Italia le Arti Marziali. Erano gli Anni Sessanta e l’Italia era a secco di conoscenza di queste discipline. Lui, dopo averle apprese all’estero, tornò a Viareggio e aprì una piccola palestra. Da lì iniziò la divulgazione in tutta Italia e non solo…

Interviste

Giovanna Rossi, una vita dedicata alla solidarietà

giovanna rossi davanti sede di per te donna

L’argomento, quando si parla di persone che hanno bisogno d’aiuto, non è dei più allegri, lo sappiamo. Ma abbiamo pensato che fosse giusto, proprio perché è estate e tutto va verso l’allegria e la spensieratezza, dedicare un piccolo spazio anche a qualcosa che ha una certa importanza, anche se a prima vista potrebbe sembrare meno in linea con la positività del solleone estivo… Ma se ci pensate, parlare di persone dal cuore d’oro, non vi tira su il morale proprio come una bella giornata di sole?

Interviste

Antonello Borella, una valigia piena di geniali idee

antonello borella con il suo teatrino

Antonello è un inventore nel vero senso della parola, un ‘creativo’, se vogliamo usare un termine più alla moda. Ma lui non è certo un modaiolo: è una persona sensibile che si occupa di insegnare qualcosa ai bambini utilizzando invenzioni geniali, giochi costruiti con materiale riciclato. Raccontare tutto di lui in due pagine non è possibile. Ci abbiamo provato.

Interviste

Giovanni Bianchini e il suo monumento viaggiante

Giovanni Bianchini

Giovanni Bianchini decide di realizzare una delle sue “sculture viaggianti” in grandi dimensioni. Un’auto (una Matiz) con un grosso telo che, sul portapacchi, avvolge dei grossi valigioni contenenti bottiglie di plastica vuote. Tutto quanto viene ricoperto (impacchettato) con del comunissimo nastro da pacchi marrone. Con questo “monumento viaggiante”, Giovanni, con due amici, intraprende un viaggio in Italia, che viene documentato da un video, da un audio e da fotografie.

Interviste

La seconda stanza delle torture: la copertina è pronta!

La copertina di La seconda stanza delle torture

La copertina è pronta! Riproduce il dipinto “Dillo alla luna” del pittore Graziano Ciacchini e rappresenta una immaginaria conversazione tra una persona e la Luna.Così come sono conversazioni le interviste che saranno pubblicate nel libro di Cinzia Donati, edito dalla Giovane Holden Edizioni, in uscita il 27 ottobre.