Ultimo aggiornamento 20 Maggio 2022

Mare e amore sono i temi preferiti di Tommaso Sanfilippo, che scrive poesie da quando aveva 14 anni, perché mettere per scritto le proprie emozioni lo faceva stare bene.
Proviamo a conoscerlo meglio attraverso…

La tortura!

Come nasce la tua passione per la poesia?
A 14 anni ho iniziato a scrivere poesie perché ho sentito il desiderio di mettere per scritto le mie emozioni. Mi veniva naturale e mi faceva stare bene, ad esempio, scrivere di un tramonto…

Descrivici proprio come nasceva la scrittura della poesia…
Viaggiavo con taccuini e penne in tasca e mi appuntavo le cose che mi colpivano. Così faccio anche ora! La poesia esce spontanea da sé, non mi sono mai seduto alla scrivania dicendo “ecco ora scrivo una poesia”.

“Viaggio con taccuini e penne in tasca”

tommaso sanfilippo poeta 3 ok

Scrivi le emozioni. Non hai mai avuto paura di esporti?
All’inizio avevo paura di farmi scoprire troppo e di essere criticato. Perciò ho realizzato i primi due libri in tipografia, con le prime poesie, solo per amici e parenti. Si intitolavano “L’albero dei ciliegi” e “L’amore per il mare”.

Poi hai vinto la paura iniziale…
Nel 2015 ho deciso di contattare una casa editrice per un libro vero e proprio. È uscito così “Con gli occhi pieni di meraviglia”.

Qual è il suo filo conduttore?
Invita a guardare il mondo con gli occhi di un bambino. Con la velocità si saltano particolari importanti: un gesto, un fiore, un tramonto.

Poi è arrivata “Sensazioni”, la seconda raccolta…
Sì, nel 2019, uscita con la Giovane Holden Edizioni. L’ho presentato a Villa Argentina a Viareggio, al Pisa Book Festival, al Mosaica a Lido di Camaiore. Qui il filo conduttore è quello che proviamo, sentiamo e riusciamo a esternare scrivendo poesia.

Qual è il complimento ricevuto che ti ha fatto più piacere?
Il complimento che mi ha fatto più piacere è arrivato quando ho presentato “Sensazioni” a Villa Argentina a Viareggio, dove una della tante signore che erano presenti si è avvicinata ringraziandomi perché le avevo ricordato suo marito in un viaggio e per quello si era molto emozionata.

Quale invece la critica che ti ha dato più fastidio?
Sono stato criticato per essere troppo sentimentale, mi hanno detto che le mie poesie sono scontate sull’amore e sulla vita.

cinzia donati giornalista e blogger 2

Sono Cinzia.

Faccio la giornalista.

Racconto i dettagli:
sia delle persone che intervisto (torturo!)
che dei luoghi che amo far conoscere.

Contattami se vuoi raccontare chi sei e cosa fai
attraverso la tua tortura personalizzata!

Come nasce la copertina del secondo libro?
“Sensazioni” nasce da un viaggio. La copertina ripercorre quel viaggio che ognuno di noi compie nella propria vita. La mia è lungo le rotaie di un treno che mi porta in molti luoghi, dove si sentono i profumi di un tempo passato, si vedono i posti dove ho vissuto e dove vivo, si provano le sensazioni di tutti i giorni. Un misto di emozioni che si rinnovano continuamente in questo percorso della propria esistenza, tra varie frenate, nuove partenze, una finestra sul mondo e un cammino della propria anima.

Progetti futuri?
Un altro libro di poesie: il materiale c’è già, ma va sistemato! Ho iniziato anche a scrivere un racconto che parla di un viaggio, ma per il momento è fermo.

Un traguardo?
Continuare a emozionare le persone con le poesie.

Un sogno?
Diventare famoso con le poesie… (ride) Con calma!

tommaso sanfilippo poeta 2 ok

Una difficoltà?
Vincere la paura di essere giudicato. La poesia è come una fotografia, è tua, c’è la tua anima dentro. Poi, una difficoltà più tecnica diciamo, il fatto che non è scontato che le poesie possano piacere a una casa editrice che le sceglie per pubblicarle. La poesia sappiamo che ha un pubblico di nicchia.

Un aneddoto?
Mi capita di essere considerato quello che ha una parte femminile molto sviluppata, perché scrivo poesie! Ma – chiedo – perché l’uomo non può piangere e non può essere sensibile?

Vorrei fare un po’ di gossip! Ma invece sarò soft: ti chiedo solo come è cambiata la tua vita nell’ultimo anno?
(ride, ma poi sorride e capisco che in realtà non è stato un anno facile, NdR)
È cambiata molto. Ho rivoluzionato tutto! Ti dico solo che ho fatto 3 traslochi!

Va bene, non diciamo altro. Lancia un messaggio ai lettori!
Leggete le mie poesie!

I libri “Sensazioni” (Giovane Holden Edizioni) e “Con gli occhi pieni di meraviglia” (Edizioni Creativa) si trovano online.
Alcuni link dove poterli acquistare:

https://www.ibs.it/sensazioni-libro-tommaso-sanfilippo/e/9788832924404
https://www.giovaneholden.it/autori-a-z/autori-s/product/882-sensazioni
https://www.lafeltrinelli.it/sensazioni-libro-tommaso-sanfilippo/e/9788832924404
https://www.amazon.it/Sensazioni-Tommaso-Sanfilippo/dp/8832924404
https://www.ibs.it/con-occhi-pieni-di-meraviglia-libro-tommaso-sanfilippo/e/9788869120244
https://www.lafeltrinelli.it/con-occhi-pieni-di-meraviglia-libro-tommaso-sanfilippo/e/9788869120244
https://www.mondadoristore.it/Con-occhi-pieni-di-meraviglia-Tommaso-Sanfilippo/eai978886912024/

“La poesia è come una fotografia, è tua, c’è la tua anima dentro”

Chi è Tommaso Sanfilippo

Sono nato a: Foggia | Puglia
Il: 15 maggio 1969
Vivo a: Torre del Lago Puccini (Lucca) | Toscana
Che lavoro faccio: magazziniere in un negozio di idrotermosanitari a Viareggio
Scuola: diplomato all’Istituto Tecnico Nautico Artiglio di Viareggio
Papà di: Irene e Alex
Passioni: fotografia e poesia

Dove potete trovarlo

Su Facebook Tommy Sanfilippo
Su Instagram sanfilippot69
e-mail tommy.sanfilippo@alice.it

Li torturo tuttiiiii!!!
Ti piacerebbe essere torturato, ehm… intervistato da me?
Ti piacerebbe parlare di te e raccontare ciò che fai, la tua attività, la tua professione?
Dai un’occhiata a come funziona! –> Cosa posso fare per te

Iscriviti alla Newsletter per non perderti nessun articolo! Trovi il form in home page